Fratelli d’Italia: basta insediamenti abitativi, al Divino Amore facciamo il nuovo stadio della Roma

— Uno scorcio dell'area del Divino Amore © Tutti i diritti riservati. Puoi condividere questa immagine seguendo la nostra policy

Come segno tangibile dei tempi che stanno per presentare il ‘grande cambiamento di opinione della politica’ sul cemento al Divino Amore di Marino, cemento programmato dal Centrodestra guidato da Palozzi e Silvagni, con  una complicità desolante anche del centrosinistra di Zingaretti in ambito regionale, assistiamo a nuovi riposizionamenti dei partiti dopo l’avvio della exit strategy condotta senza indugio sin dal suo insediamento dal M5S a Marino. Stavolta, dopo FI con Pisani, tocca alla nuova Alleanza Nazionale, Fratelli d’Italia, a dire la sua: la proposta è semplice, invece della colata di cemento  (ndr: che prima proprio dal centro-destra era stata votata) perchè al Divino Amore non ci facciamo lo stadio della AS Roma, evitando una nuova città dormitorio? Segue il comunicato integrale a firma  S. M. Marconi di Fratelli d’Italia – Marino.

“Come noto, per quanto riguarda la costruzione dello stadio di calcio della A.S. Roma, le ultime
amministrazioni comunali capitoline sono impantanate da tempo in una situazione che definire stagnante
appare quanto mai un eufemismo.
La zona identificata già da tempo per la costruzione dell’impianto è quella di Tor di Valle, fortemente voluta
dalla politica romana, ma che è nota ai più come territorio a rischio esondazione e quindi con forti
possibilità di cedimenti.
A questo proposito F.d.I.-AN della Città di Marino propone alla giunta capitolina e alla Regione Lazio di
valutare la possibilità di realizzare il progetto della A.S. Roma sull’area denominata “Divino Amore” a Sud di
Roma.
Tale terreno, già conosciuto dall’amministrazione regionale, è compromesso da un possibile pesante
insediamento abitativo che prevederebbe circa 12000 nuovi abitanti.
Forte anche di questa eventuale stravolgimento sociale che creerebbe un’altra città dormitorio, F.d.I.-AN
della Città di Marino si fa promotore di una nuova iniziativa volta ad adibire l’area in questione, oltre ad
attività sportive, anche ricreative, ludiche, culturali e di socializzazione, anziché incoraggiare l’ennesimo
intervento speculativo di edilizia abitativa.
Giova infine ricordare che l’area identificata è servita da due linee ferroviarie (Roma-Velletri e Roma
Albano) , è compresa tra tre strade statali (Appia, Ardeatina e Nettunense), è nelle immediate vicinanze del
GRA e dell’aeroporto “Pastine” di Ciampino.”

Per il Direttivo di FdI-AN Marino
Stefano Maurizio MARCONI
(Portavoce Coord. Terr.)

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Tweet about this on TwitterShare on Facebook2Share on Google+0

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*