Due studenti marinesi premiati a Palazzo Colonna

Due studenti di Marino entrambi diciassettenni – Clarissa Buzi e Lorenzo De Simoni, frequentanti rispettivamente la 3^ F CAT e la IV C SIA dell’IT “M. BUONARROTI” di Frascati,  sono stati ricevuti oggi a palazzo Colonna dal Sindaco Carlo Colizza che ha consegnato loro due targhe con lo stemma del Comune.

Motivo della premiazione l’aggiudicazione da parte dei due giovani del Buonarroti di una borsa di studio consistente in un soggiorno-studio di tre settimane a Malta dal 4 al 25 febbraio 2018.

Il Sindaco Colizza si è complimentato con i due ragazzi affermando che questo è solo il primo di una lunga lista di successi che li attendono in futuro, manifestando loro la gioia di tutta la comunità  per lo splendido risultato raggiunto.

Il progetto cui hanno partecipato Lorenzo e Clarissa dal titolo “commercial Heritage Art GALLery manager (C.H.A.GALL.) rientra nell’ambito del programma comunitario Erasmus+ 2014-2020ammesso a finanziamento dall’Agenzia nazionale ISFOL nell’annualità 2016 e nasce con l’obiettivo di colmare un vuoto professionale nel mercato italiano delle gallerie d’arte in quanto il nostro Paese presenta un numero elevato di gallerie la cui offerta è molto ricercata da clientela interna ed internazionale.

Il progetto è stato presentato dal Liceo Scientifico “E. Majorana” di Latina, organismo proponente e sending partner, capofila di un Consorzio di mobilità nazionale costituito da altre 17 Scuole della Regione Lazio, tra le quali figura, appunto il Buonarroti di Frascati.

I ragazzi sono stati sottoposti soprattutto a test linguistici che, a quanto pare, hanno superato brillantemente. Su 50 alunni selezionati all’interno dell’Istituto 10 (tra i quali figurano i nostri Clarissa Buzi e Lorenzo De Simoni)  si sono aggiudicati il soggiorno-studio che per il Buonarroti era già stato pianificato a Malta e che si svolgerà a febbraio del prossimo anno.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Tweet about this on TwitterShare on Facebook4Share on Google+0

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*