Il PD dice la sua sulla delegazione di Frattocchie … ma omette di ricordare Ambrogiani …

Di seguito il comunicato stampa a firma Silvani e Venanzoni (PD) sulla delegazione di Frattocchie che ricorda gli impegni assunti anche in consiglio comunale, oltre che nel programma, dall’attuale amministrazione. Peccato osservare che nel comunicato si omette totalmente di ricordare che la lotta per lo spostamento delle delegazione di Santa Maria nel 2015 è stata a suo tempo vanificata proprio dal PD con il consigliere Ambrogiani.  Infatti, il cons. comunale PD Ambrogiani ritirò durante un consiglio comunale, un secondo prima della votazione, la mozione contro lo spostamento appoggiata da tutte le opposizioni di allora. Il ritiro della mozione avvenne dopo una pubblica richiesta di FI fatta dal consiglieri Pisani in sede di consiglio. Ovviamente la delegazione fu spostata dove faceva comodo al centrodestra e Santa Maria non ha più avuto la sua delegazione… Peccato far finta di non ricordare.

La Redazione

Marino, Silvani e Venanzoni (PD): “Sulla sede di Via Nettunense ricordiamo al Sindaco Colizza l’impegno preso in Consiglio Comunale”

Il Partito Democratico di Marino in relazione alla chiusura infrasettimanale di uno sportello della Delegazione in Via Nettunense, precisa quanto segue: conosciamo il problema sin dall’origine, visto che in questi anni abbiamo portato avanti molte lotte solitarie CONTRO la CHIUSURA e lo SPOSTAMENTO della DELEGAZIONE di S. M. MOLE, lotte che ci hanno visti in presidio permanente per tutto il mese di maggio 2015, con raccolta di 3000 firme e manifestazione finale il giorno della chiusura.
Oggi ci preme incalzare il Sindaco Colizza sull’impegno preso con la Delibera di Consiglio n. 32 del 29 novembre 2016 che testualmente recita nelle sue conclusioni (così come anche da nostro emendamento): “SI IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA A PREDISPORRE GLI ATTI E LE AZIONI PER LA RICERCA E IL SUCCESSIVO REPERIMENTO DI UNA NUOVA SEDE DECENTRATA ALLE FRAZIONI DEL COMUNE DI MARINO, CHE SIA ECONOMICAMENTE PIU’ VANTAGGIOSA DELLA PRESENTE AL FINE DI GARANTIRE MAGGIORI SERVIZI AI CITTADINI, E QUINDI SUCCESSIVAMENTE CHIEDERE LA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO DELL’ATTUALE SEDE DI FRATTOCCHIE PER AGEVOLARE LA FRUIBILITA’ DEI SERVIZI COMUNALI”.

  •  A che punto siamo?
  • A quando un Comune al servizio dei cittadini e non cittadini al servizio del Comune, riaprendo non solo a S. Maria delle Mole, ma prevedendo sportelli anche nelle zone di Cava dei Selci e Castelluccia?
  • A quando un calendario di apertura degli sportelli ampliato per andare incontro alle esigenze di tutti?

Vogliamo un impegno chiaro, rispettato e che non si limiti alla sola logistica, ma sostanzialmente garantisca, con personale idoneo, i servizi e le giuste richieste della collettività.
In questo senso, richiamando il punto del nostro programma in ordine alla costituzione dei Consigli Territoriali di Partecipazione, intesi come strumenti di decentramento amministrativo e funzionale, ci facciamo promotori, come abbiamo finora fatto, della relativa proposta da sottoporre all’approvazione del Consiglio Comunale.

Il Partito Democratico di Marino
I Consiglieri Comunali,
Franca Silvani e Gianfranco Venanzoni

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Tweet about this on TwitterShare on Facebook0Share on Google+0

2 Comments

  1. La signora Gabriella ha ragione, ma non si comprende perché si debba chiudere l’anagrafe un giorno a settimana, e non si possa spostare un dipendente da Marino centro a Frattocchie; dopo tutto le frazioni hanno i due terzi degli abitanti del comune di Marino, e questa scelta dell’amministrazione non è giustificata.

  2. Semplice dimenticanza, 3000 firme di cittadini ingenui fregati dal PD, che ha buttato le loro firme alle ortiche con un accordicchio fatto in consiglio comunale con Pisani.
    …e ora sbraitano contro la circoscrizione….;le facce di bronzo gli fanno un baffo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*