Adriano Palozzi ai domiciliari per presunta corruzione. Con lui arrestati il costruttore Parnasi, Lanzalone (ACEA) e Civita (PD)

— Adriano Palozzi © Tutti i diritti riservati dall'autore. Vai al sito originale.

Si è appreso stamane che l’ex sindaco di Marino Adriano Palozzi (FI) è stato posto agli arresti domiciliari per una ipotesi di reato di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione legata alle vicende del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle. Con Palozzi è stato arrestato l’imprenditore Luca Parnasi, proprietario della società Eurnova che sta realizzando il progetto dello Stadio, e come ben sappiamo qui da noi grande regista a Marino dell’operazione ‘cemento al Divino Amore’.  Sempre ai domiciliari l’ex Assessore Regionale Michele Civita (PD) e  Luca Lanzalone, l’attuale presidente Acea.

In tutto gli  arresti sono sei, mentre tre sono ai domiciliari: gli indagati avrebbero ricevuto, in cambio dei favori agli imprenditori, una serie di utilità, tra le quali anche l’assunzione di amici e parenti. I reati sarebbero stati commessi nel corso delle procedure legate alla realizzazione dello stadio di Tor di Valle.

Visto che i soggetti principali sono gli stessi che hanno collaborato anche per la mega lottizzazione del ‘Divino Amore’ qui a Marino, una lunga ombra si estende – ci verrebbe da dire finalmente visti gli atti e le modalità già sotto gli occhi di magistratura e TAR da tempo – sulla operazione del cemento nella pianura di Marino architettata nel 2010-2011 proprio da Palozzi e Parnasi … Vedremo ora cosa succede, di qua e … di la.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

6 Comments

  1. Ma è la stessa gente che vuole costruire e riempire di cemento il Divino Amore !
    Fermateli, sicuramente gli intrallazzi so’ gli stessi. Alla faccia delle gente che se vede rovinà la vita.

  2. Se la fisiognomica ha un senso verrebbe da chiedersi chi possa avere il coraggio di affidare le sorti del proprio territorio a soggetti come quello rappresentato in fotografia……….;sentirlo parlare e pontificare è ancora più avvilente, e suscita un profondo senso di pena.

  3. “Adriano tuo” ingabbiato insieme al piddino Civita; l’accordo destra sinistra sulla cementificazione del territorio laziale vede le prime conferme giudiziarie; attendiamo fiduciosi che la Giustizia faccia il proprio corso e riesca a dimostrare la completa estraneità degli arrestati ai fatti contestati…………male che veda provvederà Santa Prescrizione….
    Anche l’affare Divino Amore a Marino vede coinvolti gli stessi personaggi, quando il Tar si sveglierà e riuscirà a dare un giudizio sulla mega cementificazione in progetto sarà sempre troppo tardi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*